Seguici su:

“ La musica è l’essenziale dell’uomo, il suo sguardo sul mondo”

A. Schopenhauer

L’Educazione musicale costituisce un arricchimento insostituibile della persona e concorre nel determinare l’armonico sviluppo delle potenzialità cognitive ed espressive. Un approccio adeguato alla Musica permette di attivare processi di apprendimento multifunzionali, a diversi livelli, dalla risposta senso-motoria fino al linguaggio simbolico ed astratto. L’educazione precoce alla percezione uditiva predispone allo sviluppo della musicalità ma anche al potenziamento di uno stile cognitivo (uditivo) necessario tra gli strumenti alla base dell’apprendimento.

A tal proposito l’Istituto investe in un curricolo verticale MUSICALE attraverso progetti e percorsi specifici:

CMIL (CONTENT AND MUSIC INTEGRATED LEARNING): progetto di ricerca-azione per lo sviluppo di strategie di apprendimento interdisciplinare destinato agli alunni di cinque anni della scuola dell’Infanzia e agli alunni delle classi prime, seconde e terze della scuola Primaria ideato da insegnanti esperte e specializzate in didattica musicale infantile. Un percorso dove Il bambino, interagendo con il paesaggio sonoro, sviluppa le proprie capacità cognitive e relazionali, impara a percepire, ascoltare, ricercare e discriminare i suoni all’interno di contesti di apprendimento significativi. Esplora le proprie possibilità sonoro-espressive e simbolico-rappresentative, accrescendo la fiducia nelle proprie potenzialità. L’ascolto delle produzioni sonore personali lo apre al piacere di fare musica e alla condivisione di repertori appartenenti a vari generi musicali.

“Giocando con le note” percorso di propedeutica musicale mediante attività ludico laboratoriali con il supporto di strumenti informatici. Approccio con segni musicali, esercitazioni ritmiche con per le classi III-IV-V della scuola primaria ad opera dei docenti di strumento della Scuola Secondaria di I grado
PERCORSO OPZIONALE: INDIRIZZO MUSICALE per la Scuola secondaria di I grado: L’Istituto Comprensivo “I. Petrone”, dall’a.s. 2000-2001, offre agli alunni della scuola Secondaria di Primo Grado la possibilità di acquisire competenze in ambito musicale anche attraverso la pratica e lo studio di uno strumento musicale. I percorsi a indirizzo musicale, in coerenza con le Indicazioni nazionali di cui al D.M. n. 254/2012, concorrono all’acquisizione del linguaggio musicale da parte degli alunni, integrando gli aspetti tecnico-pratici con quelli teorici, lessicali, storici e culturali attraverso l’insegnamento dello strumento musicale e della disciplina di musica (D.I. 176/2022). Il curricolo si snoda attraverso un orario aggiuntivo (dall’art. 5, comma 5, del D.P.R. 20 marzo 2009, n. 89) non coincidente con quello definito per le altre discipline curricolari. L’orario aggiuntivo, per gli alunni, corrisponde a tre ore settimanali (novantanove ore annuali), che possono essere organizzate anche su base plurisettimanale o articolate in unità di insegnamento non coincidenti con l’unità oraria e prevedono:
a. lezione strumentale, in modalità di insegnamento individuale e collettiva;
b. teoria e lettura della musica;
c. musica d’insieme.

Coro di Voci Bianche Il significato e l’importanza di un coro di voci bianche va al di là del puro rendimento musicale; per gli appartenenti al coro la formazione musicale e il fare musica insieme è un valore educativo e sociale da non sottovalutare. Il coro funge da mezzo di educazione civile, nel rispetto del lavoro del prossimo e del direttore, e di educazione psicologica. Valorizza la musica come arte e scienza, rappresenta una tra le tante forme di conoscenza musicale e fortifica la consapevolezza ed espressione culturale, competenza che più contribuisce a costruire l’identità sociale e culturale, attraverso la capacità di fruire dei linguaggi espressivi e di esprimersi attraverso linguaggi e canali diversi.

Skip to content